Oggi Lgbt Cinema&SerieTV vi consiglia: “Love is Strange” film del 2014 diretto da Ira Sachs, con protagonisti Alfred Molina e John Lithgow.

TRAMA: Ben (John Lithgow) e George (Alfred Molina) stanno insieme da 39 anni, e dopo l’approvazione dei matrimoni gay nello stato di New York, possono finalmente sposarsi. Ma la notizia del loro matrimonio giunge alla scuola cattolica dove George lavora come direttore del coro e viene bruscamente licenziato in quanto aveva firmato un atto di buona condotta cattolica al momento dell’assunzione. Non potendosi più permettere il loro appartamento a New York, Ben e George dovranno trovare una soluzione e vivere temporaneamente separati. Mentre sono alla ricerca di un nuovo appartamento, con tutte le burocrazie del caso e le difficoltà connesse alla ricerca di un appartamento nella Grande Mela, George va a vivere con i vicini di casa, una coppia di poliziotti gay, mentre Ben è ospitato dal nipote Elliot (Darren E. Burrows), che vive a Brooklyn con la moglie Kate (Marisa Tomei) e il loro figlio adolescente. I due uomini dovranno fare i conti con i disagi e la sofferenza di vivere separati dopo decenni passati insieme.

IRA SACHS

Nato a Memphis il 21 novembre 1965, Ira Sachs è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, ebreo e apertamente gay e dal 2012 è sposato col pittore Boris Torres e insieme sono genitori di due gemelli, Felix e Viva.
Dopo essersi laureato in Lettere e Teoria del Cinema, presso la Yale Univeristy, si trasferisce a New York.
Grazie alla borsa di studio vinta nel 1999, Sachs diventa professore del programma MFA della Columbia University School of Film, e consulente creativo presso il Sundance Director’s Lab.
Inizia così la sua attività nel mondo del cinema verso la fine degli anni novanta, lavorando come assistente regista per il film “Che mi dici di Willy?”. Debutta alla regia con il cortometraggio “Lady”. Dopo altri lavori, nel 2005 vince il Gran premio della giuria: U.S. Dramatic al Sundance Film Festival per “Forty Shades of Blue”.
Nel 2007 dirige il drammatico “Arsenico e vecchi confetti”, con un cast che comprende Patricia Clarkson, Chris Cooper, Rachel McAdams e Pierce Brosnan.